I  PRINCIPI BASE

IL VENTO

Capire il vento è la chiave del successo per il futuro kiter. Ci sono alcuni concetti importanti da comprendere prima di intraprendere una sessione di kite e principalmente due sono i concetti base importanti per la sicurezza.
1) Direzione del vento
Viene stabilita rispetto alla linea della spiaggia. Alcune condizioni come vento dritto da mare detto ONSHORE o vento da terra detto OFFSHORE non sono adatti alla navigazione e potrebbero creare dei seri problemi al Kiter. I venti che soffiano paralleli o angolati alla costa detti SIDESHORE o SIDEONSHORE sono decisamente da preferire e in caso di ammaraggio permettono un agile ritorno in spiaggia.
2) Intensità del vento
E' importante per stabilire la misura del vostro kite in base alla sua forza misurata in nodi o beaufort ed il vostro peso. L'intensità ideale per fare kite parte dai 14/15 nodi anche se con l'attrezzatura da vento leggero e un hydrofoil potete tranquillamente navigare già dai 7/8 nodi agevolmente. Imparare a leggere il meteo e interpretare le condizioni atmosferiche vi permetterà di non saltare più un'uscita.

ASSEMBLARE  IL TUO KITE

Per evitare di incappare in spiacevoli incidenti o multe, prima della vostra uscita in mare con il kite consigliamo sempre di controllare le ordinanze e i regolamenti locali e cercare aree autorizzate frequentate da altri kiter evitando di uscire da soli. Una volta in spiaggia prima di iniziare il montaggio della vostra attrezzatura analizzate bene l'area e trovate un luogo privo da ostacoli possibilmente vicino al bagnasciuga.
Fatta questa veloce analisi potete iniziare a srotolare il vostro kite parallelamente al vento assicurandone una parte con un pò di sabbia prima di procedere al gonfiaggio con l'apposita pompa.
Ricordatevi di collegare il leash della pompa al kite in modo da assicurarlo prima di iniziare a gonfiarlo e non togliere mai i piedi se non quando il kite sarà pronto e alla giusta pressione per porterlo parcheggiare, assicurandolo sempre con la sabbia ai due lati dello strut centrale.
Assicurarsi che il kite sia gonfiato alla giusta pressione (PSI) indicata dal produttore.
Siamo pronti a srotolare i cavi della nostra barra per connetterla al kite. Per la vostra sicurezza è sempre preferibile procedere col montaggio della barra SOTTOVENTO al vostro kite, separare i cavi con le dita fino al kite e connetterlo con delle bocche di lupo.
NB: i terminali dei cavi anche detti PIGTAIL hanno un codice colore in modo da identificare la sinistra e la destra del kite, inoltre per evitare di montare erroneamente le front sulle back e viceversa sono dotate di terminali invertiti.

LA FINESTRA DI VOLO 

La finestra di volo del Kite è un concetto FONDAMENTALE, comprenderla meglio ti aiuterà notevolmente con la tua progressione.  La finestra è lo spazio dove può volare il tuo kite ed è posizionata esclusivamente sottovento.
Si tratta di una mezza cupola formata da due parti la cui ampiezza è determinata dal doppio della lunghezza delle linee.
Si distingue in:
1) Bordo finestra
Arco della cupola, per convenzione numerato come mezzo orologio. Dove per ore 9 e 3 si intende il suolo rispettivamente alla sinistra e alla destra del kiter. Ore 10,30 e 1,30 indicano la posizione a 45grandi mentre le ore 12 indicano lo zenith. Manovrando lentamente il kite la tendenza è quella di rimanere sul bordo finestra.
2) Power Zone
La finestra di volo ha diversi punti di potenza, la parte più bassa nella finestra è la zona di massima potenza mentre salendo nella finestra avremo potenza media. Maggiore è la  velocità di caduta, maggiore sarà la potenza sviluppata. 
Il concetto della finestra di volo è un concetto da tenere a mente non solo nel controllo del kite in aria ma durante la sua fase di decollo. Con un vento costante è facile prevedere il bordo finestra ma dobbiamo sempre prestare attenzione agli ostacoli come dune di sabbia, edifici, alberi che possono influenzare la qualità del vento con degli effetti di accelerazione, venturi o turbolenza.

SICUREZZE

Prima di ogni volo dobbiamo sempre assicurarci di avere ben chiaro in mente alcune azioni da mettere in atto in casi di problematiche con il kite. 
BARRA
Elencati di seguito gli step da eseguire:
1) Lasciare la barra
L'effetto di lasciare la barra nel 99% dei casi risolve i problemi. Riporta velocemente il kite sul bordo finestra procurando una caduta gentile o il rilancio in alto in caso di Back Stall
2) Sgancia il Chicken Loop
Utilizzato in alcune situazioni: a) Intreccio con un altro Kite b) Kite sotto i frangenti delle onde a riva c)atterrare il kite in autonomia
3) Sganciare il Safety Leash
Il Safety Leash serve per depotenziare completamente il kite se posizionato correttamente e proteggere gli altri dal tuo kite.
Prima del decollo assicurarsi di averlo connesso sempre all'anello del chicken loop.
Quando azionarlo dunque? In caso si rimanga impigliati ad una boa o ad un oggetto (ad es. albero, barca, palo etc), nel caso di un mancato rilancio in mezzo alle onde o tutte le volte che la tua sicurezza personale sia seriamente in pericolo.
LINEE
Attenzione sono molto pericolose e affilate. Evitare di far volare il kite vicino alle persone, mai stare sottovento ad un kite o prenderle con le mani. Avere sempre nel proprio trapezio un coltellino  utile nel caso cui in acqua le linee finiscano contro il corpo.
GIUBBETTO SALVAGENTE O IMPACT VEST
Indossare sempre un dispositivo per il galleggiamento e dove previsto dalle autorità locali anche un caschetto.

DECOLLO IN SICUREZZA

Prima di ogni decollo fermati ad analizzare alcuni aspetti come:
- Area decollo sottovento libera
- Nessun ostacolo presente o altri equipaggiamenti 
- controlla il tuo trapezio e indossa tutti gli equipaggiamenti di sicurezza come giubbetto e casco.
- porta la tavola sopra vento vicino alla riva.
Pronto al decollo? Comunica con il tuo assistente e spiega come dovrà avvenire il tuo decollo e quali segnali si deve aspettare da te. 
Agganciare il leash e 

LE BASI DEL VOLO